Frase

Principiis obsta:

sero medicina paratur,

cum mala per longas

convaluere moras

---

Stai attento all'inizio,

la medicina arriva tardi

perchè i mali si radicano

per i lunghi indugi



Designed by:

Benvenuto nel sito della ass.ne Diabete Due Mari
PDF Stampa E-mail

Infarto, la molecola anomala nel sangue: come scoprire se rischi più degli altri

 
cuore-diabeteL'infarto del miocardio si può prevenire, perché chi è maggiormente a rischio presenta un marcatore genetico specifico nel sangue. Uno studio pilota, tutto italiano, ha permesso di individuare precocemente le persone che sicuramente sono destinate ad avere un infarto, sulle quali è quindi possibile intervenire precocemente o con urgenza a scopo preventivo. La ricerca, condotta presso l' Università di Tor Vergata di Roma, e pubblicata sulla rivista scientifica Plos One, ha scovato e identificato un biomarcatore, ovvero una molecola "anomala" chiamata "miR-423", un piccolo messaggero di Rna non codificante circolante nel sangue, la cui espressione è risultata specifica ed indicativa dell' evento acuto cardiaco, ed il cui livello ematico potrà essere usato come test predittivo di un infarto acuto anche in soggetti apparentemente sani e senza alcun rischio clinicamente evidente.
Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail

Scoperto il gene che fa ingrassare: che fine faranno diete e palestre?

 
esercizio-fisico26 Mag 2019 - E’ stato scoperto il gene che fa ingrassare. Si tratta di un interruttore genetico che blocca la trasformazione del grasso ‘cattivo’ nel tessuto bruno che brucia i grassi. La scoperta è avvenuta presso l’università dello Utah da un gruppo di lavoro coordinato da Claudio Villanueva. I ricercatori hanno evidenziato che esistono tre tipi di grasso: quello bianco (più comune) associato a disturbi metabolici e obesità; e quelli bruno e beige che sono invece caratterizzati da un maggior numero di mitocondri, e che dunque sono più efficienti nel bruciare calorie.
Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail

Dieta per colesterolo alto: cosa evitare ed alcuni alimenti utili

Alimentazione-corretta-per-abbassare-il-colesterolo26 maggio 2019 - Il colesterolo è un lipide molto utile per l’organismo, in quanto svolge molteplici ed importanti funzioni. Più nello specifico, il colesterolo partecipa alla produzione dei sali biliari indispensabili per la digestione ed è fondamentale per la produzione di vitamina D e di ormoni steroidei.
 
Questo grasso può essere introdotto attraverso l’assunzione di particolari alimenti o prodotto autonomamente a livello epatico. Tuttavia, l’ipercolesterolemia (livelli troppo elevati di colesterolo), soprattutto se associata a fattori di rischio quali pressione alta, diabete, stile di vita poco sano, scarso movimento o fumo, è tra i principali responsabili di malattie cardiovascolari. 
Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail

Maculopatia, una minaccia alla rètina sempre più frequente

La dottoressa Masini (Villa Verde): "Età fattore importante"
 
maculopatia26 maggio 2019 - Reggio Emilia, 26 maggio 2019 - E’ una patologia grave e molto diffusa, che rappresenta - nella sua forma cosiddetta essudativa o umida - la prima causa di ‘cecità legale’ (che si ha quando la percezione, non superiore a 1/20 nei ciechi parziali, non consente l’autonomia del soggetto) nel mondo occidentale. Stiamo parlando della maculopatia: l’Oms ha stimato che nel 2020 ne soffriranno (nelle diverse forme) 200 milioni di persone in tutto il mondo.
 
Dottoressa Cristina Masini, oculista di Villa Verde, che cos’è la maculopatia?
«E’ una affezione patologica della macula, la parte centrale cioè della retina deputata alla visione distinta delle immagini perché è ricca di coni, i fotorecettori retinici più importanti per la visione dei dettagli e dei colori: sono tutti concentrati in questa zona».
 
Se quindi la macula si ammala?
«Il paziente va incontro a grossi problemi di visione».
 
Quanti tipi di maculopatie abbiamo?
«Possono essere divise in due grandi gruppi: le ereditarie e le acquisite. Le prime si manifestano in età giovanile e non sono molto frequenti. Le seconde si manifestano più tardi, di solito dopo i 45-50 anni, e possono essere di vari tipi: legate ad esempio a fori maculari, al diabete, a membrane epiretiniche: Ma la più diffusa è la maculopatia legata all’età, una forma degenerativa che si manifesta dai 55 anni con un picco dopo i 75».
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 113

Calendario

settembre 2019
lmmgvsd
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30 

Chi è online

 18 visitatori online

Link

Link consigliati:
CSV Catanzaro
il sito del Centro Supporto al Volontariato della provincia di Catanzaro
New Help
associazione di volontariato
Banner
Banner

Informazioni

sede operativa:

c/o Ambulatorio Diabetologia

ospedale Pugliese-Ciaccio

Catanzaro

Diabete Due Mari

sede legale: vico II Pepe, 9

Catanzaro

C.F. 97064600790