Frase

Principiis obsta:

sero medicina paratur,

cum mala per longas

convaluere moras

---

Stai attento all'inizio,

la medicina arriva tardi

perchè i mali si radicano

per i lunghi indugi



Designed by:

Benvenuto nel sito della ass.ne Diabete Due Mari
PDF Stampa E-mail

Pane di segale? Un alleato non solo per l’intestino

 
pane-di-segale26 Maggio 2019 - Che i cereali siano gli alleati perfetti non solo dell’intestino, ma anche del nostro organismo è cosa risaputa. Quello che ancora non sapevamo è che una recente indagine messa a punto dall’University of Eastern Finland, in collaborazione con l’International Agency for Research on Cancer di Lione ha dimostrato che alcuni cereali integrali oltre a mantenere sano l’intestino contribuiscono anche a tenere lontano il diabete tipo 2 e il cancro al colon.
 
Tutto questo grazie alla capacità delle fibre integrali di abbassare i livelli di serotonina prodotta dall’intestino, ormone in grado di regolare la peristalsi, quindi l’attività digestiva. Gli studi degli ultimi anni hanno dimostrato come mangiare cereali integrali e cibi che li contengono possa contribuire a mantenere l’intestino sano, e a prevenire il diabete riducendo nel contempo il rischio di contrarre il cancro al colon retto.
Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail

Diabete: la migliore colazione per tenere sotto controllo la glicemia

diabete 1La colazione è il primo e più importante pasto della giornata. Particolare importanza riveste poi per chi soffre di diabete. Questo perché i pazienti diabetici non riuscendo a sintetizzare in maniera corretta il glucosio devono evitare i cibi che ne contengono in quantità elevata. In sostanza devono prestare attenzione agli alimenti che contengono molti zuccheri.

Colazione: cosa mangiare in caso di diabete
La colazione va impostata secondo uno schema che comprenda tutti quegli alimenti che apportano importanti valori nutrizionali. Ci riferiamo in particolare ai carboidrati, proteine, grassi buoni, fibre, vitamine e minerali. Tuttavia è opportuno fare delle precisazioni riguardo alle quantità da consumare di questi alimenti a seconda della categoria nutrizionale a cui appartengono.

Partiamo dai carboidrati. Non bisogna eccedere con questi alimenti perché sono proprio i carboidrati che possono costituire un problema per i pazienti diabetici. Pertanto bisogna optare per quelli a basso indice glicemico. In questo senso sono indicati i carboidrati a lento rilascio in quanto hanno un minore impatto sulla glicemia. Ma in quali alimenti si trovano questo tipo di carboidrati?

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail

Una dieta ricca di proteine animali è nociva e pericolosa per l'organismo.

consumo-proteine animali17 Aprile 2019 - Mantenersi in forma ricorrendo a una dieta ricca di proteine animali è una pratica molto diffusa e adottata da molti, ma stando a studi recenti, non sarebbe un'ottima idea, perché sebbene questo tipo di regime alimentare sia in grado di mantenere sotto controllo il peso corporeo, la stessa cosa non si può dire per la salute generale dell'organismo.

L'Università della Finlandia orientale ha recentemente rilasciato i dati ottenuti da una ricerca volta ad analizzare gli effetti sul lungo periodo di una dieta incentrata sul consumo di proteine animali e i risultati non sono affatto incoraggianti.

Lo studio ha sottolineato come gli uomini che prediligono una dieta con molte proteine animali (più di 200 grammi al giorno) hanno il 23% in più di possibilità di morire lungo un periodo temporale di 20 anni rispetto a chi segue una dieta più equilibrata, che prevede una quantità minore di proteine animali (circa 100 grammi al giorno).

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail

Nuovo farmaco in prova per chi soffre di diabete di tipo 2
Un nuovo farmaco per chi soffre di diabete di tipo 2 è stato messo in fase di test, esso riduce del 30% il rischio di insufficienza renale.

Da Eduardo Bleve - 18 Aprile 2019

pancreasUn nuovo studio clinico dimostra che un nuovo farmaco, il canagliflozin, attenua sensibilmente il rischio di incorrere in insufficienza renale nei pazienti con diabete di tipo 2, andando a diminuire anche il rischio di eventi cardiovascolari.

Gli effetti del farmaco
Il canagliflozin stimola l'escrezione del glucosio a livello renale e contribuisce a far abbassare la glicemia, ha avuto l'approvazione dalla Food and Drug Administration anche come farmaco protettivo per eventi cardiovascolari maggiori (ictus e infarto).

I partecipanti allo studio hanno ricevuto le migliori cure disponibili per le malattie renali secondo le attuali linee guida, un tipo di terapia chiamata blocco del sistema renina-angiotensina-aldosterone, o blocco RAAS, inoltre, metà ha ricevuto una dose di canagliflozin, mentre l'altra metà ha ricevuto un placebo.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 113

Calendario

luglio 2019
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 

Chi è online

 33 visitatori online

Link

Link consigliati:
CSV Catanzaro
il sito del Centro Supporto al Volontariato della provincia di Catanzaro
New Help
associazione di volontariato
Banner
Banner

Informazioni

sede operativa:

c/o Ambulatorio Diabetologia

ospedale Pugliese-Ciaccio

Catanzaro

Diabete Due Mari

sede legale: vico II Pepe, 9

Catanzaro

C.F. 97064600790